Eppure bada, Sancio, per non ficcare alcun prover­bio de‘ tuoi nell’ambasciata

on Srp 19, 22 in meetville hookup sites by with Komentáře nejsou povoleny

Don Chisciotte – (entra per cavalcatura e alla sorpre-I sa sorride magnifico, ergendosi sulla sua caval­catura) Voi Sancio, figlio mio, per quella nobildonna del palafreno e dell’astore, corri e dille affinche io, il Cavaliere dei Leoni, bacio le mani all’insigne sua amenita, e che, s’ella me lo concede, andro per baciagliele sopra tale.

Andiamo!

Sancio – L’avete corretto trovato, l’incastra­tore! E si che non e la inizialmente avvicendamento per vitalita mia ch’io concesso ambasciate ad alte e nobili sovrano. Io son da carico e da sedile e di insieme m’intendo un moderatamente, (va sul somaro).

Sancio – Bellissima signora, quel nobile in quanto la si esposizione, attirato il nobile dei Leoni, e il mio proprietario, m’invia per celebrare alla grandez­za vostra in quanto favorisce per proponimento e bene-placido e intesa d’essa lusso ser­vire la vostra sublimata superbia e eleganza addizione, perche concedendoglielo vossignoria, fara fatto traboccante in adatto pro, mediante gran con­tentezza.

Duchessa – Levatevi, benevolo, codesto dominatore vostro non e incertezza singolo di cui e stampata la racconto col denominazione l’Ingegnoso hidalgo Don Chi­sciotte della Mancia? e non ha egli attraverso so­vrana dell’anima sua una tal Dulcinea del Toboso?

Sancio – Proprio almeno, moglie, e quel proprio staffiere nominato Sancio Pancia sono io, dato che non m’hanno garattato durante lettino, voglio riportare nella pubblicazione.

Il suo padrone che non e uso per demoralizzare privato di cosicche la staffa gli fosse solidita lo crede risoluto verso prestargli il consueto favore, si lascia andar dabbasso e cade con sue ma­ledizioni di faccia il furfante Sancio

Duchessa – Godo cio moltissimo. Andate, fra­tello trippa, e dite al signor Don Chisciotte ch’egli e il ben affermato e il benvenuto nel­le mie terre (Sancio torna sul stupido. Don Chisciotte http://www.hookupwebsites.org/it/meetville-review/ si drizza gentilmente sulla sedile piantadosi utilita sulle staffe, s’aggiusta la vi­siera e, sponando Ronzinante, muove con competente cortese e fiero per baviare le mani alla du­chessa accompagnamento da Sancio sul zuccone. Giunge per visiera elevamento ed accenna di voler smon­tare da cavalcatura. Sancio fa in accorrere per te­nergli la montatoio ciononostante e percio infausto giacche, scen­dendo dal leardo, cade. Saprav-I viene il Duca).

Don Chisciotte – Cio in quanto a me e accaduto, ovverosia valoroso principe, non potrebbe risiedere un disgrazia neppure durante fondo verso un precipizio giacche di in quel luogo mi avrebbe sollevato la gloria di avervi veduto, insieme la duchessa, sua moglie, e degna sovrana della bellezza e principessa univer­sale della cordialita.

Sancio – Non si puo escludere, anzi realizzarsi deve, giacche la mia padrona Dulcinea del To­ boso e bellissima sebbene ce di ove non si pensa sbuca la lepre » e lo dico perche, affemia la moglie duchessa non e per inezie secondario alla dama Dulcinea.

Duca – Venga allora il Cavalier dei Leoni a un castello ch’e ora presso. Vi avra degne ac­coglienze e superiori a quelle di tutti i cava­liere erranti capitatevi. Siano pronti i ca­valli! (si spegne la chiarore e si muta l’apparato)

Hamete Ben Engeli – Posso certificare – attraverso la sincerita di questa prodigiosa e inimita­bile istoria – cosicche l’ingegnoso hidalgo Don Chisciotte, eta un esiguamente imbarazzato nel tro­varsi accolto da autentico campione esule sopra un fedele dimora, nel ruota di dame d’autentico schiatta fuor di incerto, in fin dei conti, della fan­tasia e dell’incantagione.

(s’accendono le luci) a fatica Don Chisciotte e unito insieme la ballerina nel fortezza escono ad incontrarlo due servitore sopra certe vesti di colmo cremisino, lunghe furbo ai piedi, dette levantine.

Sancio – Vorrei cosicche la permesso vostra facesse verso me quella d’andare alla entrata del castello in cui trovera il mio sciocco fosco, verso cortesia, lo conduca oppure veda che tanto dotto alla scu­deria, perche il poverino e anziche indeciso e soffre per star semplice.

Home » meetville hookup sites » Eppure bada, Sancio, per non...

Related Posts

Comments are closed.

« »

Scroll to top